#La Salle For Ukrainians - News

11 Aprile 2022

I lasalliani di tutta Europa stanno attivamente assistendo i rifugiati ucraini grazie alle vostre generose donazioni della campagna #LaSalleForUkrainians in corso.

Con il vostro aiuto abbiamo raccolto ad oggi circa 230.000 euro che, con altre donazioni che contiamo di ricevere anche in futuro, stiamo sostenendo un'assistenza continuativa attraverso le nostre scuole. Ecco alcuni esempi...

...in Polonia sono stati accolti diversi bambini e giovani rifugiati, preparandoli con un programma educativo a lungo termine e aiutandoli a sentirsi accolti nel nuovo paese. A Danzica, quattordici bambini stanno ricevendo un'istruzione adeguata all'età a livello di scuola materna, scuola primaria e scuola superiore. Per aiutarle a iniziare una nuova vita, cinque donne rifugiate sono state assunte dai nostri ministeri educativi.

...in Spagna dove, dopo un lungo viaggio in autobus, i rifugiati ucraini sono arrivati ​​a Palma di Maiorca. La nostra comunità ha dedicato la sua struttura all'accoglienza di 14 bambini ucraini e delle loro famiglie.

...In Italia gli Istituti Filippin di Paderno nel Grappa in Veneto hanno aperto le porte a sette bambini e alle loro mamme che sono tutti ospitati all'interno delle strutture scolastiche. Altri sette bambini sono stati iscritti e frequentano le lezioni con i loro nuovi compagni di classe. La scuola ha progettato un programma educativo speciale che è stato adattato appositamente per loro. Ciò faciliterà il loro inserimento nella vita sociale della scuola e della comunità. La Casa del Fanciullo di Monserrato in Sardegna ha invece accolto due bambini che hanno incominciato a imparare la lingua italiana, a conoscere i loro nuovi compagni di studio e di gioco e non da ultimo a scoprire il mare!

Molte altre realtà lasalliane in Europa si stanno adoperando senza sosta per aiutare chi arriva come rifugiato, non solo accogliendo ed offrendo un'istruzione ma anche fornendo generi di prima necessità.

Ad oggi sono più di sette milioni di persone che sono sfollate e metà di esse sono bambini che vivono in altre città dell'Ucraina o sono rifugiati nei paesi limitrofi. A quasi due mesi dall'inzio di questa guerra, la situazione dei bambini è sempre più drammatica. 

Questa crisi umanitaria continuerà ancora per molto tempo.

Continuiamo a sostenere #La Salle for Ukrainians, un modo concreto e solidale, per raggiungere le nostre sorelle e fratelli che cercano rifugio dalla guerra.

News: