News

5 Giugno 2020

"Il cambiamento non cambia la tradizione, la rafforza". Quest'anno non ci sará modo di fare discorsi di fine anno ai maturandi "in presenza", ma Christian, il presidente degli studenti, lo ha preparato comunque: leggetelo con lo stesso entusiasmo con il quale ve l'avrebbe letto lui! L'abbraccio a tutti i nostri finalisti é, per quest'anno, virtuale, ma l'affetto non cambia: é quello di sempre!

IN BOCCA AL LUPO, RAGAZZI!!! Grazie di cuore a Christian Abdel e a Edoardo Anfossi per l’impegno e la dedizione dimostrata.

------------------------------

“Cari Gonzaghini,

Spero che stiate tutti bene e stiate affrontando questa situazione, un po’ insolita, nel migliore dei modi. Nonostante quest’anno, fuori dall’ordinario, non ci abbia permesso di conseguire e raggiungere tutti gli obiettivi che in partenza ci siamo posti, non posso che ritenermi onorato di essere stato il vostro Presidente e spero di essere stato all’altezza di questo compito.

Questo è un momento particolare dove tutti noi siamo stati chiamati a metterci in gioco: alunni, corpo docenti, direzione e Don Enrico che non ci ha mai fatto mancare la sua presenza e il suo sostegno!

L’ultimo periodo di scuola in genere è sempre il più complicato e forse questa volta ci ha messo ancora più alla prova; quante volte avremmo voluto essere a casa invece che stare a scuola, mentre adesso, per ottenere almeno una parvenza di normalità, quello che si vorrebbe di più è proprio tornare nel luogo che per anni abbiamo sempre odiato. Infatti, stando a casa in questi giorni, ci è mancato seguire le lezioni normali insieme alla nostra classe o chiacchierare col nostro compagno di banco, e per questo essere ripresi; per non parlare delle verifiche e delle interrogazioni che, sostenute a distanza, hanno reso le nostre giornate di studio ancora più lunghe e ininterrotte. Nonostante la situazione alienante di questi mesi, spero che abbiate utilizzato questo tempo per riflettere e per capire di più su voi stessi e il vostro futuro.

Penso che, ad ogni modo, dovremmo essere fieri di come abbiamo affrontato tutto ciò, soprattutto grazie all’appoggio degli insegnanti, che si sono impegnati per rendere questi giorni proficui da un punto di vista didattico, ma non dimenticando mai il lato umano e solidale.

Personalmente ci terrei molto a ringraziare i miei professori, il Direttore Roberto Zappalà e i Vicepresidi Luca Amati e Paola Giovanelli, che durante questi anni mi hanno fatto crescere come persona e mi hanno spronato sempre a dare il meglio, e spero, almeno in piccola parte, di avere soddisfatto le loro aspettative. Vorrei sicuramente dire grazie al gruppo MGL, che è diventato come una piccola famiglia per me, e che con le sue iniziative mi ha aiutato a sviluppare una coscienza nuova di comunità e solidarietà, che confido di riuscire a ritrovare in altre persone. Infine vorrei rivolgere un enorme grazie ai miei compagni di classe, da cui ho imparato molto; insieme a loro sono cresciuto e maturato, con loro ho stretto legami e amicizie, che mi auguro mi accompagneranno per tutta la vita.

In conclusione mi rivolgo a tutti i ragazzi che, come me, stanno per affrontare l’esame di maturità; anche se si tratterà di una prova un po’ anticonvenzionale, dobbiamo fare un ultimo sforzo per riuscire a terminare nel migliore dei modi il nostro percorso di studi al Gonzaga, e che non sarà altro che un trampolino di lancio verso il nostro futuro. Anche se questo forse risulterà troppo ripetitivo, non posso che salutarvi con un sentito grazie!

Il vostro Presidente Christian Abd El Nour”

News: