News

8 Aprile 2019

Lunedì 8 aprile si è svolto un incontro con gli studenti delle classi V e III dei nostri Licei sul tema Euroidentità ed Europportunità. Sono intervenuti l’on. Patrizia Toia, vicepresidente della Commissione ITRE (Innovazione, Ricerca, Energia) del Parlamento Europeo, il dott. Bruno Marasà, direttore dell'Ufficio di Milano del Parlamento Europeo, alcuni studenti Erasmus, e don Giovanni Salatino, che ogni anno organizza il Campus Internazionale di Educazione interreligiosa alla Pace.

Tra i programmi europei richiamati dagli interventi, si è dato particolare risalto al programma Erasmus Plus, al programma europeo Diritti, uguaglianza, cittadinanza, al Corpo Europeo di Solidarietà con i progetti di volontariato e tirocinio per i giovani nelle varie istituzioni europee. È stato, inoltre, ricordato il budget europeo per la ricerca e i progetti per favorire il rientro in Europa di giovani talenti e ricercatori (quali i bandi ERC, Marie Curie etc.). «Lo schema di finanziamento ERC Starting mira a sostenere i ricercatori emergenti che desiderano costituire un gruppo di ricerca e iniziare a svolgere attività autonoma di ricerca in Europa. Questo schema di finanziamento riguarda ricercatori promettenti in qualsiasi ambito di ricerca che hanno dimostrato di avere il potenziale per diventare leader indipendenti» - lo ha detto l’eurodeputata on. Patrizia Toia. «Le attività di ricerca – ha precisato l’on. Toia – devono essere svolte presso un’organizzazione di ricerca pubblica o privata (istituzione ospitante) situata in uno degli Stati membri dell’UE o dei paesi associati a Horizon 2020. Il finanziamento per ciascuna borsa di ricerca arriva fino a 1,5 milioni di euro (in alcuni casi fino a 2 milioni) ed è una delle modalità con cui cerchiamo di tenere in Europa i giovani talenti». Tra le opportunità presentate si è ricordato il concorso europeo I giovani e le scienze 2020 - Selezione Italiana per i giovani dai 15 ai 21 anni (è possibile scaricare il bando dal sito della federazione delle associazioni scientifiche e tecniche www.fast.mi.it).

Don Giovanni Salatino, vicario parrocchiale incaricato della Pastorale Giovanile a Gratosoglio, ha evidenziato l’esigenza di «avviare progetti di cooperazione per i giovani, migliorare il dialogo territoriale sulle opportunità e sul senso di cittadinanza. Il centro ha bisogno della profezia di umanità che si nasconde nella periferia e in tutte le periferie esistenziali. La periferia ha bisogno di ritrovare il Centro per non smarrire l'orbita attorno a cui gravitare e per evitare il rischio della disgregazione e del degrado. È importante partecipare alle opportunità europee che aprono la mente».

Diverse le esperienze di studenti dell’Erasmus Network tra cui Ejona Rexhepi, della Bocconi, Francesco Iacona, Michele Franchetti Pardo, Marcio Carvalho, Alessio Ragazzi, Paola Altomare, e di tirocinanti al Parlamento Europeo, quali Bianca Rocca, che hanno ribadito l’importanza di fare esperienze (grazie alle borse di studio europee) per crescere come cittadini comunitari, con mente aperta.

News: